Salta al contenuto principale

Consumi alimentari: leggera crescita nel primo semestre

Mercato

Food consumption
L’Italia segna un timido segnale di crescita dei consumi alimentari nel primo semestre 2019, anche se tale crescita non risulta omogenea su tutte le categorie.
Crescono i consumi degli alimentari freschi, considerati tendenzialmente più sani. Lo stile di vita degli italiani sembra essere in effetti il più salutare d’Europa: l’attenzione alla salute influenza ogni aspetto della vita quotidiana, a cominciare dal food.

Dati generali

Secondo il report Ismea, dopo un 2018 che si è chiuso con una crescita pressoché nulla (+0,3%), anche a causa di un ultimo trimestre negativo, il primo semestre 2019 mostra segnali più incoraggianti, facendo segnare un +1,1% rispetto allo stesso semestre dello scorso anno.
Nell’analisi dei principali comparti emergono differenze significative in termini di variazione in rapporto a quanto registrato l’anno scorso.

Consumi vino

Bevande

Tra le bevande si segnala il consistente aumento dei vini Doc e degli spumanti (+5,6%), segnale che conferma la tendenza di un’attenzione sempre più alta verso la qualità, preferendo prodotti con garanzia di origine e di produzione; confermando la crescita già riscontrata nel 2018.

Consumi proteine animali

Proteine animali

Tra le proteine animali non si riscontrano grandi variazioni. Le carni fresche registrano crescite contenute, eccezion fatta per le carni ovine e cunicole che segnano una decisa riduzione. Dal punto di vista dei prodotti lattiero-caseari si conferma la crescita del latte a lunga conservazione a discapito del latte fresco che continua il trend discendente.

Consumi frutta e verdura

Frutta e verdura

Il comparto si divide in due a causa del regime meteorologico avverso che ha inciso riducendo la produzione degli ortaggi freschi. Si riscontra infatti un forte aumento dei surgelati (+4,1%) a discapito degli ortaggi freschi (-4%). Continua il trend positivo della IV gamma.

L’analisi attenta delle tendenze di mercato agroalimentare ci permette di essere pronti e reattivi, organizzando la nostra offerta in funzione dell’evoluzione del mercato e delle esigenze dei consumatori. 
Il controllo costante della temperatura, dallo stoccaggio alla distribuzione, è inoltre un punto di forza di STEF su cui possono contare i produttori alimentari, che richiedono al proprio provider di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche delle eccellenze alimentari richieste dal consumatore di oggi, sempre più attento alla qualità dei prodotti acquistati.

Per saperne di più